Parrocchia Natale del Signore

-Pagina iniziale
-Orari
-Sacerdoti
-Gruppi
-Visita della Chiesa
-Foglio informativo
-Il pensiero del mese
-Siti utili
-La nostra storia
-Album fotografico
-Chiesa qui oggi
-I nostri figli adottivi:
Kibao e vo' Jurema

Il pensiero del mese

In cammino

Avvento!

Prepararsi al Natale è rimettersi in gioco alla luce di Gesù Cristo. È tutto un invito a sentirsi incoraggiati: "Dai, ce la facciamo, coraggio!". La nascita di Gesù nella storia umana ha portato luce a tutti, invitandoci all'umiltà, a riconoscere che non siamo autosufficienti. E difatti il Natale lo capisce in profondità chi è non è pieno di se stesso. Nello stesso tempo, c'è un grande rispetto per la nostra libertà perché il Dio di Gesù Cristo non vuole imporci nulla. Ecco come questa umiltà e questa possibilità di scelte libere viene presentata in un "decalogo" di papa Giovanni. Buon Avvento!

d. Piero, d. Alberto, d. Payno, diacono Benito

Solo per oggi - il decalogo di Papa Giovanni XXIII

  1. Solo per oggi, cercherò di vivere alla giornata (in senso positivo), senza voler risolvere il problema della mia vita tutto in una volta.
  2. Solo per oggi, avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà; non alzerò la voce; sarò cortese nei modi; non criticherò nessuno; non pretenderò di migliorare o disciplinare nessuno tranne me stesso.
  3. Solo per oggi, sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell'altro mondo, ma anche in questo.
  4. Solo per oggi, mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino tutte ai miei desideri.
  5. Solo per oggi, dedicherò dieci minuti del mio tempo a qualche lettura buona, ricordan­do che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così la buona lettura è necessaria alla vita dell'anima.
  6. Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.
  7. Solo per oggi, farò almeno una cosa che non avrei gusto di fare, e se mi sentirò offeso nei miei sentimenti, farò in modo che nessuno se ne accorga.
  8. Solo per oggi, mi farò un programma: forse non lo seguirò a puntino, ma lo farò. E mi guarderò da due malanni: la fretta e l'indecisione.
  9. Solo per oggi, crederò fermamente, nonostante le apparenze, che la buona provvidenza di Dio si occupa di me come di nessun altro esistente al mondo.
  10. Solo per oggi, non avrò timori. In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere alla bontà. Posso ben fare, per dodici ore, ciò che mi sgomenterebbe se pensassi di doverlo fare per tutta la vita.

 

 

 

COSA È SUCCESSO A NOVEMBRE...

Tra le tante occasioni di incontro di novembre, alcuni momenti significativi:

  • il 30 novembre è iniziato il percorso di catechismo delle famiglie dei bambini di 2° elementare, con un nuovo orario (incontri quindicinali il venerdì dalle 19.00 alle 20.30)
  • il 28 novembre, serata di confronto e riflessione sul cammino della nostra comunità, con l'assemblea parrocchiale
  • come già da alcuni mesi, continua la nuova "formula" del percorso di preparazione al battesimo: presentazione dei bambini nella messa delle 11.00 di domenica 11; sabato 17 e venerdì 23 le famiglie hanno avuto l'incontro di condivisione e preparazione, e domenica 25 abbiamo celebrato i Battesimi di 7 bambini!
  • due novità anche nel cammino dei giovani: venerdì 16 novembre abbiamo avuto il primo appuntamento di preghiera per tutti i gruppi. È stata un'occasione per metterci in ascolto insieme della Parola di Dio (con il brano dell'incontro dei primi discepoli con Gesù nel vangelo di Giovanni). Il 24¬25 novembre abbiamo "invaso" la Casetta di San Domenico Savio di Riva per il ritiro dei ragazzi dei gruppi Extreme, 2°-3° superiore e 4°-5° superiore
  • il 17-18 novembre, la S. Vincenzo, per la Giornata della Carità ha raccolto 6.138,39 €. Grazie a tutti!
  • nei sabati 10 e 17 abbiamo condiviso il pomeriggio con le famiglie dei ragazzi del catechismo della cresima e del 2°-3° anno comunione. Sono stati due momenti di condivisione schietta e arricchente, guidati dalla Parola di Dio Parrocchia Natale del Signore
  • mercoledì 7, alla sera, per il progetto di accoglienza migranti, abbiamo avuto modo di conoscere più da vicino Adamà, che insieme a Francis, Adam e Sunny condivide l'alloggio messo a disposizione dalla collaborazione di tutti i parrocchiani
  • sabato 10 il pomeriggio è stato particolarmente intenso: 120 kg di castagne e 25 kg di polenta sono stati una bella occasione di condividere il pomeriggio e la serata, tra bambini, giovani, adulti e... super-adulti!

AFORISMA

L'inferno

L'inferno è già qui e lo abitiamo tutti i giorni, lo formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo esige attenzione e ap¬prendimento continuo: cercare e riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

Italo Calvino, Città invisibili